Cos'è

A CHI E’ RIVOLTO

  • Alle ragazze e ai ragazzi delle scuole secondarie, come spazio dove elaborare alcune problematiche relative al comportamento, ai processi di apprendimento, al metodo di studio, alle relazioni con i compagni, previa autorizzazione da parte dei genitori.
  • Ai genitori di tutto l’Istituto, per aiutarli a comprendere ed affrontare le difficoltà che possono sorgere nel rapporto con i propri figli.
  • Ai docenti dell’Istituto, che desiderano confrontarsi su problemi e/o dinamiche che possono coinvolgere i propri allievi, il corpo docenti, i genitori.

A cosa serve

Lo sportello di ascolto è un servizio attivo nel nostro Istituto e ha lo scopo di offrire uno spazio di ascolto e di consulenza che mira a promuovere il benessere e prevenire le situazioni di disagio.
Il servizio non ha carattere terapeutico, ma si pone l’obiettivo di offrire strumenti per esprimere i propri vissuti problematici e per rileggerli con una modalità più adeguata ad individuare le strategie di una possibile soluzione.
Lo sportello di ascolto è gestito con l’ausilio della Dott.ssa Visini Giulia Francesca, psicologa e psicoterapeuta della Società dei Servizi Valle Seriana (SSVS).

Come si accede al servizio

a) Genitori: per accedere allo sportello dovranno inviare una richiesta utilizzando il Modulo A, presente sul sito della scuola compilato in tutte le sue parti e inviato all’indirizzo: sportello.psi@icalzanolombardo.it. Al primo incontro i genitori dovranno consegnare alla psicologa la richiesta debitamente firmata. I colloqui (massimo due) si svolgeranno, in orari concordati direttamente con la Psicopedagogista, in un’aula del secondo piano nella palazzina degli uffici in via F.lli Valenti, 6.
b) Alunni della scuola secondaria di primo grado: per accedere allo sportello di ascolto, lo studente dovrà inviare una mail dal proprio indirizzo istituzionale (nome.cognome.studente@icalzanolombardo.it) direttamente alla psicologa (sportello.psi@icalzanolombardo.it). I successivi colloqui saranno concordati direttamente con la psicologa e i contenuti saranno coperti da privacy. Per poter usufruire del servizio, entrambi i genitori/tutori dovranno firmare in forma preventiva il modulo autorizzativo consegnato in classe agli alunni che dovrà essere riportato entro il giorno 10/10/2023 al coordinatore di classe. In questo modo l’alunno potrà autonomamente richiedere la consulenza con la psicologa. I genitori saranno informati dall’esperta qualora fossero riscontrate dinamiche che necessitano il loro intervento.
c) I docenti del consiglio di classe: possono suggerire l’accesso allo sportello ad uno studente previa informativa e compilando Modulo C che si trova sul sito di Istituto nell’area docenti.

Procedure collegate all'esito

PRIVACY
I colloqui sono coperti da segreto professionale. La riservatezza, stabilita dal codice di condotta etica degli psicologi, è una condizione di fondamentale importanza per instaurare una relazione d’aiuto. Lo psicologo può derogare da questo obbligo solo previo consenso dell’utente e al solo fine di condividere con la scuola le strategie d’intervento più opportune in merito alla situazione rilevata.

Luoghi in cui viene erogato il servizio

Cosa serve

Nessuna richiesta

Contatti

Struttura responsabile del servizio

Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni su questo servizio contattare la segreteria

Altri contenuti che potrebbero interessarti

Contenuti filtrati per: